Classe 5 C del Liceo Scientifico "G.Alessi" 1974 in escursione con "Meravigliarti in Umbria"
Chiesa e Monastero di SANTA GIULIANA, Perugia, 23/05/2015 - (100 foto di Claudio Maccherani)
slideshow html5
slideshow flash
galleria
visualizzatore

Complesso conventuale di Santa Giuliana (chiesa e monastero delle cistercensi)

Fondato nel 1253 dal cardinale Giovanni da Toledo, grande promotore della riforma cistercense, è stato uno dei complessi religiosi più ricchi di Perugia.
La chiesa presenta una facciata trecentesca, rivestita in pietra bianca e rosa, e un portale gotico sormontato dal rosone. Nel suo interno, a navata unica con capriate lignee, conserva alcune tracce dell’antica decorazione e sull’arco trionfale sono ancora visibili resti di affreschi databili tra fine XIII sec. e inizio XIV. Due affreschi staccati dal refettorio, databili al XIII secolo, sono stati collocati sulla parete sinistra (Ultima Cena) e su quella absidale (Incoronazione della Vergine del Maestro del Trittico Marzolini). Sull’arco trionfale sono ancora visibili resti di affreschi databili tra fine Duecento e inizio Trecento.
Il monastero ha al suo interno uno splendido chiostro - attribuibile a Matteo Gattapone (1376) - che costituisce uno dei più alti esempi di architettura cistercense in Italia, caratterizzato da ampie arcate bianche su pilastri ottagonali a strisce rosa e bianche con alcuni capitelli romanici figurati provenienti dal primitivo chiostro. 
Nel 1567 il monastero, ritenuto uno dei complessi di clausura più dissoluti dell’Umbria, fu tolto alla giurisdizione cistercense e trasferito sotto il vescovo. Da allora cominciò un periodo di decadenza, fino a quando, spogliato di tutti gli arredi fu ridotto a granaio.
Oggi l'ex monastero è sede della Scuola di Lingue Estere dell'Esercito,

  
 by Claudio Maccherani, 2015