L'ottava gita della classe, dopo la fine del liceo (1974), organizzata da mauro Moca con il supporto morale di Claudio Maccherani, è a Pozzuoli (Campi Flegrei) e a Ischia dal 2 al 4 giugno 2017. Il costo è di circa 190 euro a testa.

Programma. 2/6: partenza da Perugia alle 7, arrivo a Pozzuoli, visita ai Campi Flegrei (Solfatara), pranzo libero, partenza per Napoli, imbarco su traghetto per Ischia, arrivo e sistemazione in hotel, cena e pernottamento; 3/6: colazione in hotel, intera giornata dedicata alla visita con bus privato di Ischia, pranzo libero, cena e pernottamento in hotel; 4/6: colazione in hotel, mattinata libera per visita libera dell'isola (castello Aragonese, Terme, piscina hotel, shopping), pranzo libero, pomeriggio partenza con traghetto per Napoli, arrivo e partenza per Perugia.

Partecipano 15 "rincoglioniti" (i diplomati Honoris Causa rientrano nella categoria dei "rincoglioniti") + 5 "aggregati", per un totale di 20 "storditi": Bacelli Pina (e il marito Alberto), Carpano Chiara, Cecati Rossella (e il marito Antonio), Ceppitelli Rita, Masciolini Pierluigi (e la moglie Letizia), Lamberto Matteucci, Moca Mauro (e la moglie Teresa), Penci Rosella, Siepi Donatella, Tosti Alfiero (e la moglie Eliane), Ughi Emanuela, Vincenti Milena (con le figlie Michela e Ilaria), Cosi Margherita. Purtroppo tre gitanti, già iscritti, all'ultimo momento non sono potuti partire: Antonio, il marito di Rosella, Claudio Maccherani e sua moglie Vera.

L'autobus è guidato dal fido autiere Boccioli Massimo che, avendo condotto eroicamente e pazientemente il postale anche alle gite di Lucca (2013),  Torino (2014) e Mantova (2016) ha acquisito il "diploma" Honoris Causa divenendo a tutti gli effetti alunno della V C "Liceo G.Alessi" 1974.

 

foto

1

di Lamaberto

(107)

2

di Rossella (in lavorazione)

 

3

di Alberto (in lavorazione)

 

4

di Donatella (in lavorazione)

 

5

di Pierluigi (in lavorazione)

 

7

Video di Rossella (in progress)

 


informazioni sulla gita

Relazione della gita di Mauro Moca (questa volta senza le consuete integrazioni di Claudio)

 

«Ore 6,30 - 6,45 arrivano tutti, Rita compresa, per evitare le reprimende della Presidente. Con un pò di affanno arriva Rosella che, dalla felicità di aver lasciato il marito a casa, infila il parcheggio sbagliato , ma riesce ad ovviare alla situazione. 

Mauro ,  organizzatore dimissionario ,regala a Chiara un cappellino rosso con scritto V° C la presidente, Chiara apprezza molto il pensiero e, dopo le foto di rito, lo da subito a Letizia, Alfio si scusa con Lamberto per averlo lasciato solo in camera.

Si parte, nel postale ci sono i soliti convenevoli, vengono festeggiate  Ilaria e Michela che per la prima volta partecipano alla gita.

Ore 9,30 sosta caffè . Chiara , mantenendo parzialmente la promessa della colazione pagata per tutti, da due euro a testa.

Costo caffè :                       1,00 euro

costo cornetto :                   1,20 euro

totale                                 2,20

praticamente 5/6 di cornetto + un caffè. Dopo ore di trattative Chiara da SOLO  a Mauro 0,20 euro per il cornetto.

Si risale e arriviamo a Pozzuoli , incontro con la guida Tonia , brava , che ci spiega tutto, che camminiamo sul cratere di un vulcano, ci fa entrare in due cavità con l'intento di arrostirci. Posti interessanti dal punto di vista naturalistico.

Ci imbarchiamo sulla nave e arriviamo a Ischia, veniamo prelevati dalla organizzazione e lasciati all'Albergo Pineta. Alfio nota subito una gentile Sig.na , figlia del padrone, in quanto veterinaria. Mentre Mauro cercava di sistemare tutti, viene imposto a Teresa di lasciare la camera al piano terra alla Presidente e di prendere una camera al 5° piano senza ascensore, la prepotenza del potere. Il resto della serata viene trascorso o in piscina o in giro per Ischia

Cena: menù che viene definito "ottimo e abbondante " - ancora non è chiaro cosa abbiamo mangiato (spaghetti scotti con cozze e zucchine , frittura di paranza,patate fritte, insalata alcuni il dolce altri la frutta). Passeggiata dopo cena.

Sabato 3 - giro turistico con postale con guida tipo pappagallo. Riusciamo comunque a vedere parte di Ischia pranzare e fare il bagno a S: Angelo.

Craniata di alcune compagne su una trave. Il pomeriggio continua il giro turistico e alle 17 circa la guida ci saluta, alcuni di noi piangono dalla gioia.

Piscina e/o giro per Ischia e cena, ottima e abbondante.

A Mauro e Pina vengono date 24 penne (a testa) ad Emanuela 21 a Teresa (penne alla sorrentina) un piatto con 3548 penne. Mentre Teresa ride satolla, si sentono gli ululati degli altri compagni cui viene ripassata la pasta (3 o 4 penne a testa). Per alcuni gelato al cioccolato per altri alla stracciatella per altri nulla. Tale circostanza è stata rappresentata dall'ex organizzatore alla responsabile della Agenzia di Ischia.

Si tace sulla finale di coppa dei campioni.

Domenica mattina, mattinata libera, chi va alle terme con il taxi, chi va al castello aragonese, chi rimane in piscina. In piscina due ragazze, anche loro di Perugia, chiedono ad Alfio , Mauro e Teresa se potevano mangiare con loro. Saranno state abbandonate?

Si mangia chi un'ottima pizza, chi pesce (pasto completo in 35 secondi per rispettare l'orario con lauta mancia al cameriere) chi altro.

Ritornano le termali.

Chiara chiede a Mauro: "tu li daresti 50 euro alla Rita?" Vedendo la sorpresa di Mauro, la Rita precisa "in prestito". Alla fine per dividere la spesa delle terme e del taxi viene indetta un'assemblea plenaria dell'ONU per sanare le discussioni. L'assemblea delibera che Chiara deve dare a Rita 109 euro.

Prendiamo la nave per il ritorno e subiamo il traffico per il rientro, ma lunedì alle 0,34 scendiamo dal postale saluto generale e torniamo a casa.»

  

  

 

 

by Claudio Maccherani, 2017